Bozza
Da qui puoi visionare le informazioni relative agli interventi in programma con il relativo materiale.
Sessioni plenarie
25 Febbraio: 10:30 - 11:00
Sala Enrico Fermi
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Patrizia Falzetti
Introduzione e saluti
Patrizia Falzetti
Roberto Ricci
25 Febbraio: 11:00 - 12:00
Sala Enrico Fermi
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Daniele Vidoni
An applied framework to measure indicators on education for sustainable development and global citizenship education with International Large-Scale Assessments
Andres Sandoval Hernandez
25 Febbraio: 16:15 - 17:15
Sala Rita Levi-Montalcini
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Gianluca Argentin
Technological innovations in international assessment: Savior? Curse? Both? Neither?
Leslie Rutkowski
26 Febbraio: 11:00 - 12:00
Sala Guglielmo Marconi
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Emmanuele Pavolini
Using data to guide policy and accountability: strengths and limitations
Daniel Muijs
26 Febbraio: 12:00 - 13:00
Sala Guglielmo Marconi
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Emmanuele Pavolini
Il Learning Analytics per il miglioramento delle politiche e delle pratiche educative: principi ed esempi
Tommaso Agasisti
26 Febbraio: 14:00 - 15:00
Sala Ernesto Teodoro Moneta
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Anna Maria Ajello
School closure and educational attainments: the need for INVALSI data
Tito Boeri
26 Febbraio: 15:00 - 16:00
Sala Ernesto Teodoro Moneta
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Anna Maria Ajello
To what extent does the education system limit social inequalities?
Emmanuele Pavolini
27 Febbraio: 11:00 - 12:00
Sala Grazia Deledda
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Patrizia Falzetti
Fare scuola: in presenza e a distanza
Annamaria Ajello
27 Febbraio: 12:00 - 13:00
Sala Grazia Deledda
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Patrizia Falzetti
Il senso delle prove INVALSI ai tempi della pandemia
Roberto Ricci
27 Febbraio: 14:00 - 15:00
Sala Franco Modigliani
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Patrizia Falzetti
I dati e la ricerca sul campo: un supporto alla definizione di politiche pubbliche per il contrasto della povertà educativa e per la promozione dell’inclusione sociale di bambini/e e adolescenti
Valeria Fabretti
Christian Morabito
27 Febbraio: 15:00 - 16:00
Sala Franco Modigliani
Sala Plenaria
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Patrizia Falzetti
Territori e Strategie di sviluppo: costruzione e utilizzo di dati e indicatori sulla scuola
Anna Ceci
Sabrina Lucatelli
Sessioni parallele
25 Febbraio: 14:00 - 16:00
Sala Margherita Hack - Ricerca 1
Tema 2. Learning analytics per il miglioramento dei risultati di studenti e istituzioni: metodi, evidenze e prospettive
Organizzatore: Politecnico di MILANO - INVALSI
Coordinatore: Michele Cardone
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Nell’ambito dei recenti studi sui fenomeni e sulle politiche educative, per Learning Analytics (LA) s’intende l’utilizzo innovativo di tecniche statistiche, econometriche e di machine learning per identificare ricorrenze e relazioni tra variabili, che spieghino i risultati scolastici di studenti e istituzioni. In particolare, si fa riferimento al concetto di LA quando le basi dati utilizzate sono molto ampie, profonde e complesse – consentendo così di studiare i principali problemi di policy e pratica educativa con prospettive non tradizionali e multidimensionali. Le principali aree di ricerca del LA possono essere classificate come segue: (i) definizione di modelli predittivi del rischio di performance scolastiche insufficienti o particolarmente positive; (ii) profilazione delle caratteristiche degli studenti associate a specifici comportamenti/prestazioni, e (iii) valutazione integrata di pratiche educativo/didattiche in grado di impattare sui risultati degli studenti. In questa sessione, si invitano contributi teorici, metodologici e/o empirici sull’utilizzo di approcci di Learning Analytics, con riferimento ai principali problemi identificati e con applicazioni a qualunque grado scolastico (primaria, secondaria e università).

Parole chiave: Learning Analytics, performance scolastiche, caratteristiche degli studenti.

--------- * ---------

Un approfondimento sulla relazione tra performance degli studenti e aspetti emotivi legati al test
Maria Giulia Matteucci, Stefania Mignani, Giada Spaccapanico Proietti

Cosa Aggiunge Valore? Considerazioni Concettuali e Metodologiche sui Modelli a Valore Aggiunto
Mara Soncin, Tommaso Agasisti, Chiara Masci

L'influenza dello scarso impegno degli studenti durante le prove INVALSI CBT sulle performance di scuola
Chiara Sacco

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Carlo M. Cipolla - Ricerca 2
Tema 3. I dati INVALSI: uno strumento per migliorare la didattica e valutare le competenze trasversali
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Ellen Claes
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L’istruzione è alla base della crescita di ogni individuo. Studiare serve a crescere intellettualmente, a capire il mondo che ci circonda, a migliorare la propria condizione occupazionale ed economica e a divenire dei cittadini in grado di agire in sistemi sociali complessi. I dati INVALSI possono innescare un processo di miglioramento legato ai risultati nelle prove e a valutare le competenze trasversali necessarie per affrontare la realtà fuori dalla scuola? I contributi presentati in questa sessione potranno stabilire il nesso tra la pratica in aula e la ricerca scientifica, discutere dei problemi e delle prospettive dell’insegnamento e aprire la strada a un dibattito interdisciplinare.

Parole chiave: Pratiche didattiche, apprendimento, ricerca educativa, tecnologie e strumenti nell’istruzione, competenze trasversali, scuola.

--------- * ---------

La competenza ortografica nelle prove INVALSI
Maria G. Lo Duca, Zuzana Toth

MEL: Modello per lo sviluppo professionale nell’educazione alla lettura
Tiziana Mascia

I risultati alle Rilevazioni Nazionali di studentesse e studenti che hanno seguito sperimentazioni didattiche
Stefano Scippo

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Margherita Beloch Piazzolla - Ricerca 3
Tema 4. I risultati degli studenti in base alle loro caratteristiche
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Giovanni Abbiati
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Lo studio delle caratteristiche degli studenti (genere, background socio-economico-culturale, origine, ecc.) permette di mettere in luce differenze e similitudini che da sempre contraddistinguono i risultati scolastici. I lavori presentati in questa sessione potranno contribuire alla riflessione sul tema dell’inclusione scolastica e potranno proporre strategie risolutive per i divari ad oggi esistenti.

Parole chiave: Background socio-economico-culturale, genere, origine, differenze, rendimento scolastico, inclusione.

--------- * ---------

Competenze digitali e informative: le differenze tra gli studenti e il ruolo della scuola
Ornella Papa, Rita Marzoli, Sara Manganelli

Autoefficacia percepita ed utilizzo delle nuove tecnologie : la personalizzazione dei percorsi di apprendimento per il miglioramento della didattica
Sara Mori, Alessia Rosa, Daniela Bagattini, Jessica Niewint

Differenze di genere nella financial literacy e nella socializzazione finanziaria: un confronto Italia-Spagna
Emanuela Emilia Rinaldi, Luca Salmieri, Joaquin Vera Moros

Affrontare il divario di genere in matematica con metodologie di apprendimento attivo
Maria Laura Di Tommaso, Daniela Piazzalunga e co-autrici

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
25 Febbraio: 17:15 - 19:30
Sala Manlio Rossi-Doria - Ricerca 4
Tema 6. I dati INVALSI come strumento per sostenere l'innovazione e il miglioramento scolastico
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Michele Cardone
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Dall’anno 2015 il Piano di Miglioramento entra a far parte dell’agenda scolastica. E’ un percorso che prevede trasformazioni e cambiamenti in un approccio dinamico che coinvolge tutta la comunità scolastica, e fa leva su due dimensioni: quella didattica e quella organizzativa gestionale. I lavori presentati in questa sessione, in cui i dati INVALSI costituiscono una risorsa preziosa, potranno fornire spunti per l’autoriflessione e l’autovalutazione dei singoli Istituti.

Parole chiave: Valutazione, miglioramento, innovazione, formazione, strategie, risultati, qualità del sistema educativo, effetto scuola.


--------- * ---------


Utilizzo dei dati INVALSI per attività di valutazione formativa nella didattica dell’Inglese
Cecilia Fissore, Marina Marchisio

Pratiche educative e didattiche e pratiche gestionali e organizzative: una lettura comparata dei RAV della regione Friuli Venezia Giulia
Dina Veronese

Prima dei dati: allineamento, valutazione dell’apprendimento e Quadri di rifermento INVALSI
Serafina Pastore, Cataldo Scarnera, Lucia Pallucca

Uso dei dati sull’apprendimento: se li costruisci, li usi?
Serafina Pastore, Cataldo Scarnera, Lucia Pallucca

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Cesarina Monti - Ricerca 5
Tema 8. Il ruolo degli insegnanti sul rendimento degli studenti
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Gianluca Argentin
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
È noto che gli insegnanti sono un fattore scolastico cruciale che influenza il rendimento degli studenti, ma i meccanismi attraverso i quali si svolge questo processo sono ancora in gran parte oscuri. In questa sessione si incoraggia la presentazione di lavori incentrati sulle caratteristiche, gli atteggiamenti e le pratiche degli insegnanti e sulle analisi che ne valutano (positivamente o negativamente) gli impatti sul rendimento degli studenti e sulle disuguaglianze nell’istruzione.

Parole chiave: Insegnanti, pratiche didattiche, risultati scolastici.

--------- * ---------

Chi è il coordinatore nella scuola dell'infanzia? Profilo e compiti di questo ruolo chiave nel sistema infanzia italiano
Cristina Stringher, Maria Huerta

Il Sapere Specializzato degli Insegnanti e il Database Gestinv: Percorsi di sviluppo professionale di insegnanti in formazione per il miglioramento dell’insegnamento della Matematica
George Santi, Federica Ferretti, Francesca Martignone

Autonomia Scolastica degli Insegnanti, Sviluppo Professionale e Competenze Digitali degli Studenti: Nuove Evidenze dall’Italia
Kalyan Kumar Kameshwara, Nurullah Eryilmaz, Andres Sandoval-Hernandez

Le studentesse sono valutate più generosamente dai loro insegnanti? Un’analisi multilivello sugli studenti di seconda superiore e sui loro insegnanti.
Ilaria Lievore

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Sala Loris Malaguzzi - Didattica 1
Tema 1. Situazioni di disuguaglianza all'interno della scuola: metodi di individuazione e buone pratiche per la soluzione
Tema 6. I dati INVALSI come strumento per sostenere l'innovazione e il miglioramento scolastico
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Giorgio Cavadi
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Il principio dell’uguaglianza è parte fondante del sistema scolastico. Ma negli ultimi anni, le ricerche condotte sia in campo nazionale che internazionale, evidenziano come si siano acuite le disuguaglianze tra gli studenti. Le differenze economiche, sociali, di genere e geografiche hanno prodotto un modello scolastico che ha difficoltà a portare a termine l’opera di inclusione che gli compete. In questa sessione, grazie agli indicatori forniti dai dati INVALSI, è possibile far luce sulle disuguaglianze e individuare le pratiche da adottare affinchè si possano riequilibrare le differenze ad oggi presenti nel mondo della scuola.

Parole chiave: Disuguaglianze negli apprendimenti, scuola, politiche educative.

--------- * ---------

Dall’anno 2015 il Piano di Miglioramento entra a far parte dell’agenda scolastica. E’ un percorso che prevede trasformazioni e cambiamenti in un approccio dinamico che coinvolge tutta la comunità scolastica, e fa leva su due dimensioni: quella didattica e quella organizzativa gestionale. I lavori presentati in questa sessione, in cui i dati INVALSI costituiscono una risorsa preziosa, potranno fornire spunti per l’autoriflessione e l’autovalutazione dei singoli Istituti.

Parole chiave: Valutazione, miglioramento, innovazione, formazione, strategie, risultati, qualità del sistema educativo, effetto scuola.

--------- * ---------

Matematica, apprendimenti e formazione docente
Ester Valloreo
Francesco Mammarella
Roberta Franchi
Ettore D'Agostino

Geoskills: i quesiti INVALSI entrano in geometriko!
Leonardo Tortorelli
Nicola Chiriano
Marianna Nicoletti
Emanuela Conte

Un percorso formativo sulle difficoltà linguistiche e di comprensione del testo nei quesiti INVALSI di Matematica
Stefania Pancanti

Lesson study e formazione docenti: come pianificare una lezione a partire dagli esiti delle prove INVALSI
Roberto Capone
Maria Giuseppina Adesso
Oriana Fiore

Una buona pratica di didattica inclusiva in una prospettiva intersezionale
Giovanna Filosa
Maria Parente

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Giovanni Fabbroni - Workshop 1
Analisi secondarie avanzate di valutazioni su larga scala in ambito educativo: una discussione sui metodi
Organizzatore: Andres Sandoval-Hernandez
Coordinatore: Andres Sandoval-Hernandez
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Le valutazioni internazionali su larga scala (ILSA) dei risultati scolastici – quali il Program for International Student Assessment (PISA), il Trends in International Mathematics and Science Study (TIMSS) o l'International Civic and Citizenship Education Study (ICCS) – sono un elemento di sempre maggior rilevanza nel panorama della ricerca e delle policy educative. Da molti anni, le ILSA sono diventate risorse primarie per il monitoraggio delle politiche educative in un gran numero di sistemi educativi in tutto il mondo, compresa l'Italia, dove questi studi vengono gestiti dall’INVALSI. Tuttavia, produrre ricerca comparata per informare le politiche educative non è un'impresa facile. Le analisi secondarie dei database ILSA pubblicamente disponibili pone il ricercatore di fronte a opportunità e sfide. Una corretta considerazione della complessa struttura dei database ILSA (per esempio clustered structure of the data sampling strategies, rotated test design, ecc.) richiede competenze statistiche specializzate e l’utilizzo di metodologie avanzate di analisi secondarie dei dati (per esempio modelli multilivello).
A tal fine, abbiamo invitato a questo workshop ricercatori esperti in tecniche avanzate di analisi con dati ILSA. Le presentazioni di questa sessione adotteranno un approccio didattico al fine di: a) fornire un'esposizione dettagliata delle procedure per preparare e trattare i dati ILSA, inclusi pesi di campionamento, valori plausibili e dati mancanti; b) illustrare metodi avanzati per l'analisi dei dati secondari (per es. modelli di misurazione centrati sulla persona e centrati sulle variabili; modelli multilivello; modelli SEM; ecc.); c) fornire risorse ed esempi di codici per applicare questi metodi ai dati ILSA.
Il pubblico avrà la possibilità di seguire le analisi e potrà rivolgere in modo interattivo le domande ai relatori. I materiali forniti ai partecipanti (ad es. syntax code) verranno preparati in modo da poter essere successivamente applicati ad altri set di dati ed esempi.

--------- * ---------

Il workshop sarà strutturato come segue:

Introduzione ai dati ILSA
Andres Sandoval-Hernandez

Sessione 1:
Preparazione dati ILSA per Mplus
Diego Carrasco e Daniel Miranda
Illustrazioni (es. Pesi di campionamento, dati mancanti) con dati internazionali e italiani ICCS 2016

Sessione 2:
Esempio di Latent Class Analysis
Diego Carrasco
Illustrazioni in Mplus con i dati internazionali e italiani dello studio ICCS 2016 sulle norme di cittadinanza

Sessione 3:
Esempio di modelli a equazioni strutturali
Daniel Miranda
Illustrazioni in Mplus con dati ICCS 2016 internazionali e italiani sulla partecipazione politica

Discussione interattiva con il pubblico
Pamela Inostroza Fernández (Moderatore)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Elisa Frauenfelder - Didattica 2
Tema 8. Il ruolo degli insegnanti sul rendimento degli studenti
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Antonella Mastrogiovanni
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
È noto che gli insegnanti sono un fattore scolastico cruciale che influenza il rendimento degli studenti, ma i meccanismi attraverso i quali si svolge questo processo sono ancora in gran parte oscuri. In questa sessione si incoraggia la presentazione di lavori incentrati sulle caratteristiche, gli atteggiamenti e le pratiche degli insegnanti e sulle analisi che ne valutano (positivamente o negativamente) gli impatti sul rendimento degli studenti e sulle disuguaglianze nell’istruzione.

Parole chiave: Insegnanti, pratiche didattiche, risultati scolastici.

--------- * ---------


Alcune riflessioni sulle trasformazioni del setting didattico
Gianluca Valle

Come gli studenti vivono la Matematica: il punto di vista dei docenti
Michela Freddano
Ivan Graziani
Stefano Babini

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
26 Febbraio: 08:30 - 10:30
Sala Maria Gaetana Agnesi - Ricerca 6
Tema 1. Situazioni di disuguaglianza all'interno della scuola: metodi di individuazione e buone pratiche per la soluzione
Organizzatore: ESPANET - INVALSI
Coordinatore: Emmanuele Pavolini
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Il principio dell’uguaglianza è parte fondante del sistema scolastico. Ma negli ultimi anni, le ricerche condotte sia in campo nazionale che internazionale, evidenziano come si siano acuite le disuguaglianze tra gli studenti. Le differenze economiche, sociali, di genere e geografiche hanno prodotto un modello scolastico che ha difficoltà a portare a termine l’opera di inclusione che gli compete. In questa sessione, grazie agli indicatori forniti dai dati INVALSI, è possibile far luce sulle disuguaglianze e individuare le pratiche da adottare affinché si possano riequilibrare le differenze ad oggi presenti nel mondo della scuola.

Parole chiave: Disuguaglianze negli apprendimenti, scuola, politiche educative.

--------- * ---------

Didattica a distanza e prevenzione della dispersione scolastica: indagine sulle scuole di Palermo durante il lockdown da COVID-19
Liliana Leone, Lino D'Andrea

Chiusura delle scuole a causa del COVID-19 e aumento delle disuguaglianze educative in Matematica nella provincia di Torino (MATGAP)
Maria Laura Di Tommaso, Lucia Schiavon e co-autrici

I dati INVALSI: una fonte per analizzare il digital divide
Lorenzo Maraviglia

La geografia delle disuguaglianze educative in Italia: mappatura delle variazioni territoriali nel test INVALSI per educazione dei genitori
Risto Conte Keivabu, Fabrizio Bernardi

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Laura Bassi - Ricerca 7
Tema 5. Modelli e metodi applicati ai dati INVALSI
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Daniele Vidoni
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Lo scopo di un modello matematico è quello di rappresentare il più incisivamente possibile un determinato oggetto o fenomeno e il suo fine è quello di operare delle prognosi future su un sistema. I dati INVALSI costituiscono, quindi, una banca dati di grande portata per la loro applicazione. I contributi di questa sessione potranno indicare nuove soluzioni e prospettive per il sistema scolastico nel suo complesso.

Parole chiave: Modelli matematici, metodologie, dati, innovazione, sperimentazione.

--------- * ---------


Le scuole hanno la stessa probabilità di “aggiungere valore” al patrimonio di competenze che gli alunni posseggono all’ingresso?
Angela Martini, Chiara Sacco

Quanto migliorano le competenze dei quindicenni italiani durante un anno scolastico?
Francesco Avvisati, Nathan Viltard

L’Eye-tracking e le prove INVALSI: uno studio idiografico sui processi risolutivi di quesiti di Matematica
Camilla Spagnolo, Roberto Capone, Christian Casalvieri, Alessandro Gambini

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
26 Febbraio: 16:15 - 18:30
Sala Federico Caffé - Ricerca 8
Tema 1. Situazioni di disuguaglianza all'interno della scuola: metodi di individuazione e buone pratiche per la soluzione
Organizzatore: ESPANET - INVALSI
Coordinatore: Emmanuele Pavolini
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Il principio dell’uguaglianza è parte fondante del sistema scolastico. Ma negli ultimi anni, le ricerche condotte sia in campo nazionale che internazionale, evidenziano come si siano acuite le disuguaglianze tra gli studenti. Le differenze economiche, sociali, di genere e geografiche hanno prodotto un modello scolastico che ha difficoltà a portare a termine l’opera di inclusione che gli compete. In questa sessione, grazie agli indicatori forniti dai dati INVALSI, è possibile far luce sulle disuguaglianze e individuare le pratiche da adottare affinchè si possano riequilibrare le differenze ad oggi presenti nel mondo della scuola.

Parole chiave: Disuguaglianze negli apprendimenti, scuola, politiche educative.

--------- * ---------

Concentrazione e diversità etnica nelle scuole primarie in Italia
Emanuele Fedeli, Moris Triventi

Le scuole paritarie del secondo ciclo: risultati delle prove INVALSI ed Enti di gestione
Angela Martini, Andrea Bendinelli

Il rigore fiscale danneggia i risultati scolastici? Il caso italiano
Caterina Pavese, Enrico Rocco Rubolino

Competenze interculturali per contrastare disuguaglianze e discriminazione a scuola
Agostino Portera

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Franco Archibugi - Ricerca 9
Tema 4. I risultati degli studenti in base alle loro caratteristiche
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Daniel Miranda
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Lo studio delle caratteristiche degli studenti (genere, background socio-economico-culturale, origine, ecc.) permette di mettere in luce differenze e similitudini che da sempre contraddistinguono i risultati scolastici. I lavori presentati in questa sessione potranno contribuire alla riflessione sul tema dell’inclusione scolastica e potranno proporre strategie risolutive per i divari ad oggi esistenti.

Parole chiave: Background socio-economico-culturale, genere, origine, differenze, rendimento scolastico, inclusione.

--------- * ---------

Le diverse abilità nella classe e i risultati scolastici degli studenti immigrati
Caterina Pavese, Elena Meschi

I territori e la povertà educativa: differenze e caratteristiche nelle province italiane
Barbara Baldazzi

L’influenza del background socio-economico-culturale sulle performance degli studenti: un confronto sui risultati scolastici alle prove INVALSI di italiano e matematica in due regioni del Sud: Puglia e Abruzzo
Sergio Di Sano, Caterina Balenzano

Alle radici della diseguaglianza educativa in Italia: Un approccio di machine learning per analizzare differenze geografiche nel ruolo dell’origine sociale degli studenti
Moris Triventi, Paolo Brunori

Aspettare o affrettarsi? Gli effetti dell’anticipo scolastico sugli esiti scolastici degli studenti italiani
Giovanni Abbiati

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Eva Mameli Calvino - Ricerca 10
Tema 3. I dati INVALSI: uno strumento per migliorare la didattica e valutare le competenze trasversali
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Stefania Mignani
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L’istruzione è alla base della crescita di ogni individuo. Studiare serve a crescere intellettualmente, a capire il mondo che ci circonda, a migliorare la propria condizione occupazionale ed economica e a divenire dei cittadini in grado di agire in sistemi sociali complessi. I dati INVALSI possono innescare un processo di miglioramento legato ai risultati nelle prove e a valutare le competenze trasversali necessarie per affrontare la realtà fuori dalla scuola? I contributi presentati in questa sessione potranno stabilire il nesso tra la pratica in aula e la ricerca scientifica, discutere dei problemi e delle prospettive dell’insegnamento e aprire la strada a un dibattito interdisciplinare.

Parole chiave: Pratiche didattiche, apprendimento, ricerca educativa, tecnologie e strumenti nell’istruzione, competenze trasversali, scuola.

--------- * ---------

Uno studio esplorativo sul legame tra le prove INVALSI e i processi di insegnamento e apprendimento della Matematica nella scuola primaria
Eleonora Faggiano, Annarita Monaco, Ottavio G. Rizzo, Valentina Vaccaro

La difficoltà percepita nel rispondere a quesiti INVALSI argomentativi: uno studio qualitativo.
Camilla Spagnolo, Marta Saccoletto

Le riflessioni degli studenti sulla grammatica nelle prove INVALSI
Zuzana Toth

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Lorenzo Mascheroni - Workshop 2
Utilizzo dei risultati di analisi secondarie di valutazioni su larga scala come strumento per informare le politiche educative
Organizzatore: Maria Magdalena Isac
Coordinatore: Maria Magdalena Isac
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Le valutazioni internazionali su larga scala (ILSA) dei risultati scolastici come il Program for International Student Assessment (PISA), le Trends in International Mathematics and Science Study (TIMSS) o l'International Civic and Citizenship Education Study (ICCS) sono una risorsa sempre più importante per la ricerca e le policy in ambito educativo. Da molti anni, le ILSA sono diventate la risorsa principale per il monitoraggio delle politiche educative in molti sistemi di istruzione e formazione in tutto il mondo, inclusa l'Italia, dove questi studi sono gestiti dall'INVALSI. Tuttavia, fornire chiare raccomandazioni politiche e pratiche a livello nazionale e internazionale è spesso difficile. I risultati empirici basati sugli ILSA, spesso pubblicati sotto forma di articoli di ricerca, non riescono a raggiungere importanti soggetti portatori d’interesse, compresi i responsabili politici e i professionisti. Attualmente, molte iniziative di ricerca sostenute da istituzioni educative a livello nazionale e internazionale mirano ad affrontare questo problema e promuovere in qualche modo la diffusione dei risultati empirici delle ILSA tra il pubblico.
A tal fine, per questo seminario abbiamo invitato autori ed editori esperti nel tradurre i risultati delle ILSA in messaggi diretti a non specialisti, quali professionisti, politici e pubblico generale. Le presentazioni in questa sessione avranno un approccio didattico al fine di a) fornire una panoramica del processo connesso alla scrittura di documenti destinati a responsabili politici e al pubblico generale; b) illustrare con esempi diverse iniziative per connettere i risultati empirici a domande ricorrenti ed emergenti nei dibattiti educativi a livello internazionale e nazionale; c) fornire risorse per guidare il processo di scrittura di documenti per un pubblico non specializzato.
Il pubblico sarà in grado di rivolgere domande ai relatori in modo interattivo e discutere le proprie idee e iniziative per futuri policy brief. I materiali forniti ai partecipanti saranno preparati in modo che possano essere successivamente usati per altri argomenti e contesti.

--------- * ---------

Il workshop sarà strutturato come segue:

Introduzione alla ricerca per supportare le policy con dati ILSA
Maria Magdalena Isac

Sessione 1:
Caratteristiche di policy brief di successo
David Rutkowski

Sessione 2:
Esempio di policy brief per IEA Compass: Briefs in Education nel contesto europeo
Ellen Claes

Sessione 3:
Esempio di policy brief per IEA Compass: Briefs in Education nel contesto latino-americano
Ernesto Treviño

Sessione 4:
Esempio di un documento di supporto per l'Alleanza globale dell'UNESCO per il monitoraggio dell'apprendimento incentrato su una strategia di misurazione del Sustainable Development Goal 7.4 utilizzando i dati ILSA
Andres Sandoval-Hernandez

Discussione interattiva con il pubblico
Linde Stals (Moderatore)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Mario Lodi - Didattica 3
Tema 3. I dati INVALSI: uno strumento per migliorare la didattica e valutare le competenze trasversali
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Alessia Mattei
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L’istruzione è alla base della crescita di ogni individuo. Studiare serve a crescere intellettualmente, a capire il mondo che ci circonda, a migliorare la propria condizione occupazionale ed economica e a divenire dei cittadini in grado di agire in sistemi sociali complessi. I dati INVALSI possono innescare un processo di miglioramento legato ai risultati nelle prove e a valutare le competenze trasversali necessarie per affrontare la realtà fuori dalla scuola? I contributi presentati in questa sessione potranno stabilire il nesso tra la pratica in aula e la ricerca scientifica, discutere dei problemi e delle prospettive dell’insegnamento e aprire la strada a un dibattito interdisciplinare.

Parole chiave: Pratiche didattiche, apprendimento, ricerca educativa, tecnologie e strumenti nell’istruzione, competenze trasversali, scuola.

--------- * ---------

Studiare la relazione tra le risposte errate e i livelli di abilità degli studenti
Francesca Ferrara
Stefania Pozio

Simmetria nella scuola primaria
Valentina Barucci
Antonella Marconi

Le prove INVALSI di Matematica: materiali per la costruzione di prove d’ingresso
Rossella Garuti
Nicoletta Nolli

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
27 Febbraio: 08:30 - 10:30
Sala Aldo Visalberghi - Didattica 4
Tema 2. Learning analytics per il miglioramento dei risultati di studenti e istituzioni: metodi, evidenze e prospettive
Tema 7. Le prove CBT e l'analisi sull'apprendimento
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Saeda Pozzi
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Nell’ambito dei recenti studi sui fenomeni e sulle politiche educative, per Learning Analytics (LA) s’intende l’utilizzo innovativo di tecniche statistiche, econometriche e di machine learning per identificare ricorrenze e relazioni tra variabili, che spieghino i risultati scolastici di studenti e istituzioni. In particolare, si fa riferimento al concetto di LA quando le basi dati utilizzate sono molto ampie, profonde e complesse – consentendo così di studiare i principali problemi di policy e pratica educativa con prospettive non tradizionali e multidimensionali. Le principali aree di ricerca del LA possono essere classificate come segue: (i) definizione di modelli predittivi del rischio di performance scolastiche insufficienti o particolarmente positive; (ii) profilazione delle caratteristiche degli studenti associate a specifici comportamenti/prestazioni, e (iii) valutazione integrata di pratiche educativo/didattiche in grado di impattare sui risultati degli studenti. In questa sessione, si invitano contributi teorici, metodologici e/o empirici sull’utilizzo di approcci di Learning Analytics, con riferimento ai principali problemi identificati e con applicazioni a qualunque grado scolastico (primaria, secondaria e università).

Parole chiave: Learning Analytics, performance scolastiche, caratteristiche degli studenti.

--------- * ---------

A partire dell’a.s. 2017/2018 nelle Rilevazioni nazionali vengono introdotte le prove computer based (CBT) e oggi tali strumenti coinvolgono i gradi scolastici 8, 10 e 13. Anche a livello internazionale le prove delle diverse indagini gestite da OCSE e IEA stanno andando in questa stessa direzione. A differenza di un test cartaceo, con le prove cbt si aprono nuovi scenari di studi. In che ordine sono stati completati gli item? Quali risposte sono state riviste e come sono state modificate? Quanto tempo uno studente ha impiegato per rispondere a ogni singolo item? I lavori presentati in questa sessione potranno dar risposta a vari interrogativi e illustrarci le potenzialità di questi strumenti.

Parole chiave: Computer based test, valutazione, didattica digitale, innovazione didattica, apprendimento, efficacia.

--------- * ---------

NON COGNITIVE SKILLS: una esperienza in rete.
Luigi Umberto Rossetti
Lucia Scotto di Clemente
Maria Di Benedetto

Gli effetti della didattica a distanza sull’insegnamento-apprendimento della Matematica nelle classi quarte di una scuola primaria
Maria Francesca Ambrogio

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Alberto Manzi - Didattica 5
Tema 6. I dati INVALSI come strumento per sostenere l'innovazione e il miglioramento scolastico
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Cristina Stringher
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Dall’anno 2015 il Piano di Miglioramento entra a far parte dell’agenda scolastica. E’ un percorso che prevede trasformazioni e cambiamenti in un approccio dinamico che coinvolge tutta la comunità scolastica, e fa leva su due dimensioni: quella didattica e quella organizzativa gestionale. I lavori presentati in questa sessione, in cui i dati INVALSI costituiscono una risorsa preziosa, potranno fornire spunti per l’autoriflessione e l’autovalutazione dei singoli Istituti.

Parole chiave: Valutazione, miglioramento, innovazione, formazione, strategie, risultati, qualità del sistema educativo, effetto scuola.

--------- * ---------

Quali azioni di miglioramento? La motivazione delle scelte strategiche e il monitoraggio delle azioni intraprese.
Daniela Nuzzo

Migliorare per valutare progetto in rete - D.M.N.851/2017-art.33 "Valutazione degli studenti nelle scuole del I° ciclo".
Ornella Campo
Giorgio Cavadi
Marinella Pitino

Uno studio quantitativo su corsi di formazione a distanza attraverso l’uso di dati INVALSI.
Camilla Spagnolo
Giorgio Bolondi
Rita Giglio
Sabrina Tiralongo

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Rosa e Carolina Agazzi - Didattica 6
Tema 3. I dati INVALSI: uno strumento per migliorare la didattica e valutare le competenze trasversali
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Stefania Pozio
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L’istruzione è alla base della crescita di ogni individuo. Studiare serve a crescere intellettualmente, a capire il mondo che ci circonda, a migliorare la propria condizione occupazionale ed economica e a divenire dei cittadini in grado di agire in sistemi sociali complessi. I dati INVALSI possono innescare un processo di miglioramento legato ai risultati nelle prove e a valutare le competenze trasversali necessarie per affrontare la realtà fuori dalla scuola? I contributi presentati in questa sessione potranno stabilire il nesso tra la pratica in aula e la ricerca scientifica, discutere dei problemi e delle prospettive dell’insegnamento e aprire la strada a un dibattito interdisciplinare.

Parole chiave: Pratiche didattiche, apprendimento, ricerca educativa, tecnologie e strumenti nell’istruzione, competenze trasversali, scuola.

--------- * ---------

"Fare spazio" ai numeri sulla retta
Francesca Ferrara
Giulia Ferrari
Ketty Savioli

Adamo & Eva in Matematica: miti, stereotipi e convinzioni. Ma è tutto vero?
Ivan Graziani
Stefano Babini
Chiara Saletti

Io e la Matematica: validazione di un questionario per valutare fattori metacognitivi relativi alla Matematica all’ingresso nella scuola secondaria
Chiara Giberti
Marianna Nicoletti
Giorgio Bolondi

Sviluppare competenze matematiche di base e competenze trasversali a partire da quesiti INVALSI: un corso per gli studenti di scienze della formazione primaria
Chiara Giberti
Marta Saccoletto
Michela Testa


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Corrado Gini - Workshop 3 - parte 1
Agenda 2030: indagine sugli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile attraverso i dati INVALSI
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Barbara Baldazzi
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Il workshop sarà dedicato a 3 dei 17 obiettivi fissati all’interno del piano d’azione sottoscritto dai Paesi membri dell’ONU. 1) Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva; 2) raggiungere la parità di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze; 3) ridurre le diseguaglianze economiche dentro e fuori i confini nazionali. Le banche dati INVALSI forniranno la base per fotografare i risultati raggiunti che potranno essere di stimolo per una discussione su possibili interventi migliorativi e un punto di partenza per misurare eventuali progressi.

--------- * ---------

Le disuguaglianze territoriali in ambito educativo: alcuni aspetti legati al territorio
Emiliano Campodifiori, Patrizia Falzetti, Michele Marsili

Fare scuola ma non a scuola: differenze territoriali e diseguaglianze socio-economiche nell'accesso alla didattica a distanza
Cecilia Bagnarol, Silvia Donno, Veronica Riccardi

Asimmetrie di genere: una analisi di trend dal I al II ciclo di istruzione
Andrea Bendinelli, Michele Cardone, Patrizia Falzetti

Gender gap in Matematica e background socio-economico: migliori le condizioni di contesto e maggiore lo svantaggio femminile?
Cecilia Bagnarol, Patrizia Giannantoni, Veronica Pastori

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
27 Febbraio: 16:15 - 18:30
Sala Maria Montessori - Didattica 7
Tema 3. I dati INVALSI: uno strumento per migliorare la didattica e valutare le competenze trasversali
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Michela Freddano
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L’istruzione è alla base della crescita di ogni individuo. Studiare serve a crescere intellettualmente, a capire il mondo che ci circonda, a migliorare la propria condizione occupazionale ed economica e a divenire dei cittadini in grado di agire in sistemi sociali complessi. I dati INVALSI possono innescare un processo di miglioramento legato ai risultati nelle prove e a valutare le competenze trasversali necessarie per affrontare la realtà fuori dalla scuola? I contributi presentati in questa sessione potranno stabilire il nesso tra la pratica in aula e la ricerca scientifica, discutere dei problemi e delle prospettive dell’insegnamento e aprire la strada a un dibattito interdisciplinare.

Parole chiave: Pratiche didattiche, apprendimento, ricerca educativa, tecnologie e strumenti nell’istruzione, competenze trasversali, scuola.

--------- * ---------

Dai dati INVALSI al linguaggio cinematografico. Un percorso innovativo online durante il lockdown alla ricerca di nuove strategie per una didattica più efficace.
Daniela Ruffolo

Valutazioni standardizzate INVALSI e didattica a distanza: percorsi didattici in un’ottica formativa.
Chiara Giberti
Antonella Castellini
Federica Ferretti

I dati INVALSI: un laboratorio per l’orientamento.
Ileana Ogliari
Andrea Guarnacci
Mariarosaria Orefice

Obiettivo competenze.
Annamaria Romano
Giovanni Pucciarini

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Giuseppina Martinucci - Didattica 8
Tema 8. Il ruolo degli insegnanti sul rendimento degli studenti
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Francesca Ferrara
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
È noto che gli insegnanti sono un fattore scolastico cruciale che influenza il rendimento degli studenti, ma i meccanismi attraverso i quali si svolge questo processo sono ancora in gran parte oscuri. In questa sessione si incoraggia la presentazione di lavori incentrati sulle caratteristiche, gli atteggiamenti e le pratiche degli insegnanti e sulle analisi che ne valutano (positivamente o negativamente) gli impatti sul rendimento degli studenti e sulle disuguaglianze nell’istruzione.

Parole chiave: Insegnanti, pratiche didattiche, risultati scolastici.

--------- * ---------

Oneri ed onori: la professionalità docente e la legittimazione di scelte didattiche.
Daniela Nuzzo
Maria Teresa Capone

Impariamo con Ghiandina.
Maria Brutto

Discussione tra insegnanti di scuola secondaria sull'insegnamento in classi multilingue (multiculturali); implicazioni per i futuri docenti.
Gustavo Lanata

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Lorenzo Milani - Didattica 9
Tema 4. I risultati degli studenti in base alle loro caratteristiche
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Angela Martini
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Lo studio delle caratteristiche degli studenti (genere, background socio-economico-culturale, origine, ecc.) permette di mettere in luce differenze e similitudini che da sempre contraddistinguono i risultati scolastici. I lavori presentati in questa sessione potranno contribuire alla riflessione sul tema dell’inclusione scolastica e potranno proporre strategie risolutive per i divari ad oggi esistenti.

Parole chiave: Background socio-economico-culturale, genere, origine, differenze, rendimento scolastico, inclusione.

--------- * ---------

#Ita L2 progetto in rete:
Daniela Mercante
Marinella Pitino

I dati INVALSI come leva nella trasformazione dell'approccio al potenziamento della lingua veicolare della scuola? Evidenza dai dati della scuola italiana con lingua d'insegnamento slovena nella regione Friuli Venezia Giulia.
Elisabetta Kovic
Alessia Cividin

Studio del rendimento degli studenti marchigiani in matematica (GRADO 2-5-8-10-13) nel quinquennio che va dall'anno sc. 2013 -14 all'anno sc. 2018-19 con riferimento alle caratteristiche di genere, origine e regolarità.
Carmina Laura Giovanna Pinto
Anna Laura Gasperat

Strategie nel bene e nel male, con competenze progressive, per la risoluzione di quesiti INVALSI.
Ivan Graziani
Stefano Babini

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sala Corrado Gini - Workshop 3 - parte 2
Agenda 2030: indagine sugli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile attraverso i dati INVALSI
Organizzatore: INVALSI
Coordinatore: Barbara Baldazzi
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Il workshop sarà dedicato a 3 dei 17 obiettivi fissati all’interno del piano d’azione sottoscritto dai Paesi membri dell’ONU. 1) Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva; 2) raggiungere la parità di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze; 3) ridurre le diseguaglianze economiche dentro e fuori i confini nazionali. Le banche dati INVALSI forniranno la base per fotografare i risultati raggiunti che potranno essere di stimolo per una discussione su possibili interventi migliorativi e un punto di partenza per misurare eventuali progressi.

--------- * ---------

Le competenze in lettura degli studenti immigrati in OCSE PISA 2018
Paola Giangiacomo, Valeria Tortora

Le prove INVALSI e il territorio italiano: un confronto tra gli studenti italiani e stranieri di grado 8
Jana Kopecna, Francesca Leggi, Maria Carmela Russo

Individuazione degli studenti a rischio di abbandono scolastico in Italia
Giuseppina Le Rose, Chiara Sacco

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------